Attuale

Le lunghe e regolari newsletter di Ben Vautier nella nostra casella di posta elettronica sono ormai storia.

Egli ha sempre inviato parole al mondo e noi gli siamo grati per il titolo che ci ha dato per la sua mostra del 2022, la prima personale in Austria e testimonianza della sua lunga amicizia con Daniel Spoerri:

Non sono ancora morto 
Je ne suis pas encore mort
I am not dead yet
Ich bin Noch Nicht Tot

Anche con questa frase ha ragione: è ancora vivo!

Ricorderemo sempre con affetto lui e sua moglie Annie, che hanno creato un impressionante centro di vita artistica sopra Nizza.

Grazie Annie! Grazie Ben! Bon Voyage!

 

STAGIONE 2017: L'ARTE ATTRAVERSO IL FIORE

01 aprile – 29 ottobre 2017

Questa magnifica mostra ha presentato opere di Rozbeh Asmani, Rudolf Bonvie, Karoline Bröckel, Katharina Duwen, Werner Henkel, la manifattura di fiori artificiali, Christiane Löhr, Scénocosme, Dieter Seitz, Daniel Spoerri, Golbarg Tavakolian, Barbara Camilla Tucholski, Herman de Vries, Martin Weimar , e dalle collezioni dell'abbazia di Admont e del Museo dell'annaffiatoio (Giessen). Le piante nell'arte sono molto più che nature morte con fiori. La famosa rappresentazione di una zolla di tappeto erboso di Albrecht Dürer, un classico studio della natura, appare nell'arte contemporanea come appunto una zolla di terra di tappeto erboso che è stato effettivamente ritagliato e posto dietro un vetro (Herman de Vries), e altre volte come un pezzo di carta ritagliato con erba sintetica (Werner Henkel ).

Il desiderio degli abitanti delle città per un “pezzo” di natura conferisce alle piante una componente sociale. I parchi vengono definiti »social green«. Anche gli Schrebergärten sono un'espressione di questo desiderio, come illustrano delicatamente i disegni di Barbara Camilla Tucholski.

Le piante acquistano importanza economica quando vengono utilizzate come medicinali o insetticidi a causa dei loro ingredienti, che Rozbeh Asmani ha ripreso come tema centrale.

Il fatto che le piante possano anche diventare materiale artistico è stato mostrato nelle sculture  di erba e semi di Christiane Löhr e nelle fotografie di Katharina Duwen, che ha sperimentato principalmente con semi di erba e ha messo in scena i risultati in fotografie spettacolari. Infine, l'annaffiatoio in tutte le sue forme è stato celebrato come simbolo delle fatiche e dei doveri del giardiniere (Museo dell'annaffiatoio, Giessen).

Periodo della mostra: 01 aprile – 29 ottobre 2017

Scarica: Catalogo
Contatto

Ausstellungshaus Spoerri
Hauptplatz 23 | 3493 Hadersdorf | Austria
+43 (0)2735 20194 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inscriviti alla newsletter
Orari di apertura - Stagione 2024

23 marzo – 27 ottobre, 2024
venerdì – domenica
11:00 – 18:00


© 2024 Ausstellungshaus Spoerri